Home News Ciclismo paralimpico: dal 2 al 5 agosto i Mondiali su strada UCI di Maniago (PN)

Ciclismo paralimpico: dal 2 al 5 agosto i Mondiali su strada UCI di Maniago (PN)

Ciclismo paralimpico: dal 2 al 5 agosto i Mondiali su strada UCI di Maniago (PN)
0
0

Dopo aver ospitato la tappa di Coppa del Mondo nel 2015 e nel 2017, la città friulana di Maniago, in provincia di Padova, sarà al centro dello sport paralimpico con il mondiale UCI di para-cycling su strada, in programma dal 2 al 5 agosto. Oggi, a Palazzo Chigi, si è svolta la conferenza stampa cui hanno preso parte, ospiti del Ministro dello Sport Luca Lotti, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, il segretario generale del Coni Roberto Fabbricini. In rappresentanza degli atleti, Paolo Cecchetto e Luca Mazzone, accompagnati dal Tecnico azzurro Mario Valentini.

“Dico grazie a voi e alla vostra famiglia paralimpica – ha spiegato il ministro – un pezzo del racconto di come abbiamo voluto impostare il nostro anno di lavoro, grazie al nostro rapporto che è nato a Rio 2016. Il nostro Paese è in grado di dimostrare che siamo in grado di organizzare eventi come questo. Ora tocca ai nostri ragazzi vincere una medaglia, so che saranno tanti”. Lotti ha anche ricordato che nel pacchetto sport sono previsti “2 milioni e mezzo all’anno per i prossimi due anni per acquisto di strumenti e ausili per gli sport paralimpici”.

“La scelta di questa location, Palazzo Chigi, per presentare i Mondiali su strada di paraciclismo non è casuale. Si tratta allo stesso tempo di un riconoscimento al movimento paralimpico e al lavoro svolto in questi anni nonchè il segno dell’attenzione e della passione dimostrati dal Ministro dello Sport Luca Lotti, che ha dato un sostegno concreto all’organizzazione di questi Mondiali in Italia, oltre che a tutto il movimento paralimpico e non solo nella conquista della natura pubblicistica dell’Ente Pubblico”, ha dichiarato il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli. “La passione, in ogni cosa, è il presupposto per risultati di successo – ha aggiunto il numero 1 del Cip –  Il mio ringraziamento al Minstro è anche per aver accolto da subito il suggerimento a prevedere, nel ‘Pacchetto Sport‘, le coperture economiche a sostegno dell’acquisto di protesi e ausili, da parte degli atleti disabili. Questa norma dimostra grande attenzione alla causa sociale del movimento”.

“A Maniago ci sentiamo a casa, c’è massima disponibilità del comune e ospitalità da parte della comunità locale”, ha spiegato Di Rocco, ringraziando Lotti e illustrando numeri positivi, sia per quanto riguarda il para-ciclismo che quello femminile, che ormai rappresenta “il 55% dei successi del nostro movimento”.

Dal punto di vista del Comitato olimpico, Fabbricini ha rilevato che “Questo evento mondiale è molto importante per Coni e Cip. Entrambi lavoriamo insieme per il successo dello sport italiano”. Tra gli ospiti, anche i pluricampioni di handbike Luca Mazzone e Paolo Cecchetto: “Mazzone ha vinto più di di tutti, Cecchetto è la perseveranza e il lavoro. Abbiamo una squadra forte”, la sintesi del ct Mario Valentini. “Lo sport paralimpico – ha fatto sapere il pluricampione Alex Zanardi in un videomessaggio – riesce a far compiere imprese eccezionali, e regala più facilmente un’ispirazione a trasformare la vita in una grande opportunita”.

Fonte Comitato Italiano Paralimpico

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.