Home News Associazione Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti Firenze

Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti Firenze

Unione Italiana Ciechi ed ipovedenti Firenze
0
0

L’Unione Italiana Ciechi, fondata nel 1920, ha assunto dal 2006 la denominazione di “Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti”.

L’UICI è un ente morale con personalità giuridica di diritto privato, cui la legge e lo statuto affidano la rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali dei non vedenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni. [R.D. 29 luglio 1923, n. 1789; D.P.R. 23 dicembre 1978]

Dal primo Gennaio 1998 ha acquisito la natura di organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS).

L’Associazione è strutturata secondo il principio democratico della elettività dal basso, per cui il suo nucleo primario sono le Sezioni provinciali, presenti sull’intero territorio nazionale.

Per quanto riguarda la Regione Toscana, in ogni capoluogo di provincia è attiva una sezione dell’UICI: Firenze, Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Prato, Siena, Pistoia (localmente è presente anche la Sezione di Montecatini).

La Sezione provinciale di Firenze, in linea con i principi fondanti della associazione, ha per scopo il miglioramento della qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone classificate dalla legislazione attuale come ciechi totali, ciechi parziali e ipovedenti gravi, anche con eventuale disabilità aggiuntiva (Legge 138/2001).

Infatti essere non vedente, non significa trovarsi in una situazione disperata: se si interviene in tempo e nella maniera giusta, potendo conoscere gli strumenti, le tecnologie dedicate, i benefici e le agevolazioni che le pubbliche amministrazioni e la nostra associazione mettono a disposizione, la persona che non vede, che vede male, che perde la vista anche se in età avanzata, può fare molto di più di quel che si immagina.

A tal fine l’UICI di Firenze fornisce una serie di servizi riconducibili al concetto di “segretariato sociale”, e promuove numerose iniziative, come ascolto, consulenza ausili, patronato, sostegno alle famiglie, consulenza didattica e pedagogica alle scuole e all’Università, prevenzione della cecità (in collaborazione con IAPB Italia (www.iapb.it ), formazione del personale addetto ai servizi alla persona (scuola, infermieri, assistenti agli anziani), iniziative ricreative, sportive, accesso e fruizione dei beni artistici e culturali, assistenza agli anziani, partecipazoine ai gruppi di lavoro istituzionali sul lavoro protetto, barriere architettoniche, stili di vita, eccetera.

Coloro che si rivolgono alla nostra associazione trovano quindi persone disponibili a scambiare le proprie esperienze ed informazioni e ad offrire il proprio aiuto, per rendere la vita di chi ha bisogno più agevole.

Fonte Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Regionale

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.