Home News Attualità Scontro Comune-Lega sulla tramvia a Firenze Sud

Scontro Comune-Lega sulla tramvia a Firenze Sud

Scontro Comune-Lega sulla tramvia a Firenze Sud
0
0

E’ scontro sulla tramvia a Firenze sud tra Comune e Lega. Il progetto, che prevede il passaggio dei binari nella zona di Gavinana, è stato bocciato dal commissario Fiorentino della Lega Federico Bussolin, intervenuto durante un volantinaggio: “Siamo favorevoli allo sviluppo infrastrutturale di Firenze e di quest’area, ma non con questa idea di città blindata solo in favore di questo mezzo pubblico, per non ripetere le esperienze che abbiamo visto in piazza Stazione con il bosco d’acciaio, per non ripetere le Cascine come le vediamo oggi squarciate a metà, bensì per riprendere il concetto di bello che sicuramente non appartiene a questa opera”.

“Il progetto – ha affermato Bussolin – prevede infatti il passaggio dei binari da viale Giannotti, strada già oggi assai trafficata, ma soprattutto è già previsto che la circolazione dei veicoli privati avvenga in una sola direzione in quello che è il tratto più stretto, cioè quello che va da piazza Gavinana alla casa del popolo delle Vie Nuove. Si parla di un progetto da 220 milioni di euro per un tragitto di 7,5 chilometri, che significa 29 milioni al chilometro. La Lega non è contro un miglioramento del servizio di trasporto pubblico, che anzi resta fondamentale, ma dobbiamo evitare di compromettere la viabilità definitivamente”.

La risposta di Nardella non si è fatta attendere. Il sindaco di Firenze su Twitter ha scritto: “Il lupo perde il pelo ma non il vizio. La #Lega dice di NO alla #TramviaFi come fece per le linee 1 e 2. Ora vuole bloccare quella per Gavinana/Bagno a Ripoli, lasciando mezza città senza trasporto adeguato. Noi andiamo avanti per completare le tramvie, dalla parte dei cittadini”.

Anche l’assessore alla mobilità Giorgetti si schiera al fianco di Nardella: “È un no immotivato e ingiustificato che vuole privare una parte importante di città e moltissimi cittadini di un servizio di trasporto pubblico efficiente, puntuale, moderno ed ecologico. Un sistema che funziona e che porta con sé anche una riqualificazione urbanistica, la costruzione di parcheggi scambiatori e la riorganizzazione del trasporto pubblico su gomma a tutto vantaggio di cittadini e di chi viene in città per lavorare e studiare”.

Fonte: ilreporter.it

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.