Home News Calcio Fiorentina, è morto Davide Astori. Lo shock dei tifosi viola: “Ciao Capitano”

Fiorentina, è morto Davide Astori. Lo shock dei tifosi viola: “Ciao Capitano”

Fiorentina, è morto Davide Astori. Lo shock dei tifosi viola: “Ciao Capitano”
0
0

Una tragedia immane si è abbattuta all’improvviso sulla Fiorentina e su tutto il calcio italiano. Il capitano Davide Astori, 31 anni, 14 presenze in azzurro, è stato trovato morto nella camera dell’albergo “La’ di Moret” a Udine dove si trovava in ritiro con la squadra per giocare alla Dacia Arena.

Il difensore probabilmente è deceduto nel sonno, forse per un arresto cardiocircolatorio. Stamattina non si era presentato a colazione e alle 9.30 il massaggiatore è salito nella sua camera. Lo staff medico non ha nemmeno tentato di rianimarlo. Il suo corpo è stato quindi trasportato all’obitorio di Udine Santa Maria della misericordia in attesa di un esame preliminare della salma, in base al quale verrà presa poi una decisione sull’autopsia, che in ogni caso dovrebbe essere eseguita nella giornata di domani.

Astori, come tutta la squadra, mercoledì si era sottoposto alle visite di controllo che sono routine per ogni squadra di Serie A: dall’elettrocardiogramma non era emerso niente di irregolare.

L’idea è che il giocatore sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali. E’ strano però che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori“. Lo ha detto il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo.

In segno di rispetto per la morte del difensore della Fiorentina, le Leghe di Serie A e Serie B hanno disposto il rinvio delle gare in programma oggi e domani. E proprio domani è in programma una riunione informale in Lega per decidere le date dei recuperi.

Questo il messaggio apparso sul profilo ufficiale Twitter della società viola, alle ore 12.12 di questa mattina: “La Fiorentina profondamente sconvolta si trova costretta a comunicare che e’ scomparso il suo capitano Davide Astori, colto da improvviso malore.
Per la terribile e delicata situazione,  e soprattutto per rispetto della sua famiglia si fa appello alla sensibilità di tutti“.

Fonte La Gazzetta dello Sport

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.