Home News Associazione Al Teatro Comunale una serata di grande musica per celebrare i 40 anni di ANT

Al Teatro Comunale una serata di grande musica per celebrare i 40 anni di ANT

Al Teatro Comunale una serata di grande musica per celebrare i 40 anni di ANT
0
0

Era il 15 maggio 1978 quando il professor Franco Pannuti, all’epoca primario della Divisione di oncologia dell’Ospedale Malpighi di Bologna, dava il via ad ANT, con l’obiettivo di avviare l’assistenza domiciliare gratuita ai malati di tumore. Una data speciale che ANT ha scelto di celebrare martedì 15 maggio 2018, a quarant’anni di distanza, con un grande evento musicale in uno dei luoghi più amati della città, il Teatro Comunale di Bologna che ha concesso gli spazi gratuitamente. La serata gode del patrocinio del Comune di Bologna e del generoso sostegno di Banca Interprovinciale, Centergross, JMA Teko Telecom, Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna, Fondazione dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna, Fondantico di Tiziana Sassoli, Net Service, Studio Legale Callegaro, LavoroPiù, Dalfiume Nobilvini, Villa Poggiolo, Conad Casteldebole e Alta Sartoria Digital&Web Agency.

In programma dalle ore 21 Carmina Burana di Carl Orff, famosa raccolta di canti medievali goliardici, per lo più in latino, cui il musicista si ispirò nel 1937. La cantata scenica sarà eseguita dai tre cori Jacopo da Bologna, San Gregorio Magno di Ferrara e coro Lirico Città di Faenza, e dai due cori di voci bianche Associazione Lirica Manfreda di Faenza e Coro Elisabetta Renzi. Voci soliste il baritono Maurizio Leoni, il soprano Patrizia Calzolari e il tenore Gian Marco Grimandi. Accompagneranno i cori e le voci le percussioni di Tempus Fugit Percussion Ensemble e Luciano D’Orazio e Roberto Bonato rispettivamente primo e secondo pianoforte. Direttore il Maestro Antonio Ammaccapane.

Presenta la serata Tita Ruggeri. Coordinamento e organizzazione a cura di Marisa Del Todesco. Si ringrazia il Conservatorio di Piacenza “G. Nicolini” per la cortese disponibilità e collaborazione.

Al termine del concerto, nel Foyer del Teatro si brinderà ai 40 anni di impegno e solidarietà sociale di ANT che ha portato la Fondazione a offrire cure e assistenza medico specialistica a casa di oltre 125.000 persone malate di tumore tra Bologna, dove è nata, e altre 25 province italiane, affiancando a questa attività anche un prezioso servizio di prevenzione oncologica gratuita che ha raggiunto oltre 170.000 persone in 80 province.

Racconta il professor Pannuti: Avevo assistito mio suocero malato decidendo di curarlo a casa, perché lì c’erano i nipoti, la moglie, c’era tutto quello di cui aveva bisogno in quel momento. Lo abbiamo preso per mano e condotto fino alla fine, senza grandi sofferenze. La domanda che ci siamo posti allora è stata: lo abbiamo fatto per il nonno, perché non farlo per tutti gli altri? La risposta non si è fatta attendere. Da lì siamo partiti per assistere, a oggi, più di 125.000 persone in tante zone d’Italia.

Il ricavato della serata sarà destinato in particolare al sostegno di Bimbi in ANT, progetto dedicato ai piccoli pazienti oncologici, ai bambini colpiti da un lutto in famiglia nonché all’attività di formazione nelle scuole.

 

Fonte Associazione Nazionale Tumori

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.