Home News Cronaca Isola d’Elba, inchiesta “Vicerè”: Arrestato anche il Vice-Prefetto Giovanni Daveti

Isola d’Elba, inchiesta “Vicerè”: Arrestato anche il Vice-Prefetto Giovanni Daveti

Isola d’Elba, inchiesta “Vicerè”: Arrestato anche il Vice-Prefetto Giovanni Daveti
0
0

Giovanni Daveti, vice prefetto reggente l’ufficio della prefettura dell’Isola d’Elba, e Giuseppe Belfiore (membro di una famiglia della ‘ndrangheta attiva in Piemonte) sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Livorno al termine di una operazione coordinata dal procuratore capo Ettore Squillace Greco.

I reati contestati sono associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, porto abusivo di esplosivi, contrabbando di nove tonnellate di sigarette, indebita compensazione di debiti tributari tramite fittizie compensazioni, illecita sottrazione al pagamento delle accise sugli alcoli, anche mediante falso in documenti pubblici informatici.

I finanzieri, indagando, hanno scoperto le presunte condotte illecite del viceprefetto, capo dell’ufficio distaccato della prefettura sull’isola, che risulta coinvolto “in plurimi contesti illeciti, comunque in alcun modo connessi con il ruolo e le funzioni istituzionali ricoperte“.

In un episodio il viceprefetto Daveti, ritenendosi vittima di una truffa immobiliare, avrebbe pianificato con un amico livornese una ‘vendetta’, dando incarico a un complice di reperire l’esplosivo da usare contro la vettura di famiglia del suo presunto truffatore.

Gli ordigni furono intercettati dai finanzieri il 16 novembre scordo vicino al porto livornese in un’auto con a bordo uno degli indagati, arrestato e ancora ai domiciliari: si trattava di quattro cariche confezionate in modo da essere fatte brillare a distanza con un telecomando.

Fonte Firenze.Repubblica.it

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.