Home News Lavori di Via Gioberti: fra dubbi, incertezze e cattivi pensieri

Lavori di Via Gioberti: fra dubbi, incertezze e cattivi pensieri

Lavori di Via Gioberti: fra dubbi, incertezze e cattivi pensieri
0
0

Fonte Firenze wow

Partiti in ritardo sul cronoprogramma i lavori parevano partiti spediti sul lato sinistro nel tratto che va dalla chiesa dei Salesiani all’angolo con via del Ghirlandaio. Poi, allargato il marciapiede e impostate le pietre sull’angolo tutto si è fermato.
I cartelli di rimozione per i lavori sono invecchiati e abbandonati (pericolosamente) sul marciapiede incompiuto dove la gettata di cemento ormai essiccato aspetta di essere terminato.
Nel frattempo è partito il secondo lotto, lato destro da via Cimabue a Piazza Beccaria. Anche qui tutto è andato liscio e spedito con tanto di posa anche delle pietre sul marciapiede, ma poi anche qui lo stop.

Nella strada, fra commercianti e residenti iniziano a circolare bisbigli sempre più fitti. Si teme che i lavori finiranno per non essere terminati nei tempi promessi compromettendo il prossimo Natale e si teme, più semplicemente che tutto finisca in un grande bluff.

Danilo Bencistà presidente del centro commerciale naturale “100 botteghe” si dice perplesso. La visita del sindaco della scorsa settimana aveva fatto ben sperare, ma niente si è sbloccato.
“Dicono che manca l’impasto speciale per terminare i marciapiedi nel tratto Salesiani-Ghirlandaio e che nel tratto Cimabue-Beccaria sono terminate le pietre ed aspettano l’arrivo delle nuove. Il dirigenti non si fanno vedere e sentire e francamente siamo preoccupati. Chiediamo un incontro con l’assessore Giorgetti per avere chiarimenti anche perché il presidente del Quartiere Pierguidi ci ha confermato che esistono dei problemi con la ditta”.
Lo stesso presidente del quartiere invece, interpellato dal cronista, afferma che problemi non ce ne sono, ma trattasi solo di ritardi strutturali dovuti alla definizione dei nuovi dehors di alcune attività.

E poi durante la seduta del consiglio comunale è il consigliere Francesco Torselli ad alimentare i dubbi, le incertezze e i cattivi pensieri.
“La ditta ‘Fratelli Buzzetta Snc’ – spiega Torselli – sta eseguendo i lavori di riqualificazione di via Gioberti in regime di subappalto, rispetto alla ditta ‘Pro Service Costruzione Srl’ di Modena, vincitrice del bando di gara.
Gli amministratori di questa ditta, con sede legale al numero 40 di via Valle di Taio a Monreale, in provincia di Palermo, risultano essere Pietro, Emanuele ed Alessandro BuzzettaOnofrio Buzzetta, omonimo degli amministratori dell’azienda, risiede invece al numero 50 della medesima via di Monreale ed è stato condannato a 12 anni e 4 mesi per tentato omicidio ed estorsione aggravata dal metodo mafioso nel corso del processo alla mafia del Monrealese
“Abbiamo chiesto lumi all’assessore Giorgetti – ha concluso Torselli – che si è limitato a leggere in aula una nota degli uffici comunali che garantivano di aver effettuato tutti i dovuti controlli su questa ditta. In attesa che questi controlli vengano fatti, in maniera se possibile più approfondita, non ci resta che prendere atto che, evidentemente, si tratta soltanto di una serie infinita di coincidenze…”.

Coincidenze? Forse, ma ai colleghi de Il Sito di Firenze è bastato fare alcune semplici domande agli operai presenti sul cantiere per fare uno più uno. “Sì i nostri titolari sono cugini di Onofrio”. Ed Onofrio è il capo mandamento di Monreale.

L’augurio è solo che i lavori vadano avanti e che finiscano come da cronoprogramma nella certezza che nel frattempo il comune faccia verifiche più approfondite per evitare a Firenze una gran brutta figura!

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.