Home News Attualità 2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana: Perché si festeggia oggi?

2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana: Perché si festeggia oggi?

2 Giugno, Festa della Repubblica Italiana: Perché si festeggia oggi?
0
0

Il 2 Giugno (e il giorno successivo) del 1946 si tenne in Italia il primo voto davvero democratico. Ci fu infatti dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale un Referendum Istituzionale con il quale gli italiani scelsero quale forma di Stato dare all’Italia, Repubblica o Monarchia.

Oltre 24 milioni di italiani votarono, per la prima volta a suffragio universale, e la maggioranza (come tutti sappiamo) scelse la Repubblica come nuova forma di Stato.

Curiosità:

La festa si celebra sempre il 2 giugno a Roma, ma nel tempo ci sono state alcune eccezioni. Nel 1963 la festa fu spostata al 4 novembre, giornata delle Forze armate, a causa delle gravissime condizioni di salute di papa Giovanni XXIII (che infatti morì il 3 giugno). Nel 1976, invece, la parata militare fu annullata dopo il disastroso terremoto del Friuli. Altre sospensioni dal 1977 al 1983 e dal 1989 al 1999.

Nel 2001, su impulso dell’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il 2 giugno ha abbandonato lo status di festa mobile tornando ufficialmente ad essere giorno festivo a tutti gli effetti con le sue celebrazioni che hanno nuovamente riassunto la collocazione tradizionale.

Fonte Quotidiano.net

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.