Home News Attualità Gommone di migranti accolto dal porto di Valencia

Gommone di migranti accolto dal porto di Valencia

Gommone di migranti accolto dal porto di Valencia
0
0

Dopo la chiusura di tutti i porti italiani alle imbarcazioni, il premier socialista Spagnolo Pedro Sànchez si è offerto di “aprire le porte del porto”di Valencia al seguente gommone di migranti e accogliere le 629 persone a bordo. A sentire le parole del responsabile statistico della Fondazione Ismu, il problema migranti sarebbe di tutta L’Europa e di conseguenza in base a quanto possibile dalle varie nazioni, si dovrebbe sviluppare un modo di distribuzione sui vari territori europei affinché l’Italia non si trovi a “lavorare” da sola.

Lo scopo di tutto ciò vuole far capire che non ci deve essere alcuna discriminazione da parte di chi accoglie e dimostrare l’uguaglianza e l’accoglienza a chi viene accolto, per trovare un equilibro e vivere tutti insieme in pace all’interno del paese. Affinché tutto ciò accada, ci deve essere rispetto da parte dei cittadini e del governo, il quale deve sapere che accogliere significa rispettare le norme e accordi internazionali.

La questione che tutt’ora non è molto chiara è il motivo dell’avanzamento da parte della Spagna e del suo improvviso aiutare il prossimo, perché come sappiamo, la Spagna non è mai stata benevola. Sicuramente ha colto l’occasione della nostra “ritirata” è si è messa in moto per mettere l’Italia in cattiva luce. La scelta di Matteo Salvini di chiudere tutti i porti d’Italia era una richiesta di aiuto da parte dell’unione Europea, dice: “Non possiamo accettare nuovamente altre navi cariche di migranti in fuga dai loro paesi“. Non siamo una sola associazione di accoglienza, ma tutta l’Europa lo deve diventare.

 

Fonte: ilsussidiario

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.