Home News Cronaca Riaprono i confini tra Regioni

Riaprono i confini tra Regioni

Riaprono i confini tra Regioni
0
0

Riaprono da oggi i confini alle Regioni e perciò sono nuovamente consentiti gli spostamenti, con la differenza che non è più obbligatorio giustificarsi con una delle motivazioni che prevedevano: motivi di salute, assoluta necessità o lavoro. Il governo non ha escluso dall’apertura nessuna Regione, nemmeno quella tutt’ora più colpita, cioè la Lombardia.

Alcune proposte come il “passaporto di immunità” ancora non sono state applicate, quasi tutti i presidenti del Sud, zona meno colpita del Nord, hanno insistito sulla riapertura dei confini mettendo sul tavolo ipotesi di protocolli di sicurezza che tutt’ora non sono stati annunciati e che sembrano difficili da applicare.

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti invece, ha firmato un’ordinanza che dice: chi entra nella regione ed ha una temperatura di 37,5 gradi è obbligato ad effettuare il tampone presso le strutture sanitarie regionali, e nel mentre che aspetta il risultato dovrà rimanere in isolamento domiciliare. 

Non solo il Lazio ha deciso di controllare chi arriva da fuori regione, anche la Puglia, anche se al momento non si esprime. La Sicilia invece attiverà dal 5 Giugno un App, “Sicilia Sicura” che permetterà di rimanere in contatto con il sistema sanitario in caso di bisogno.

La Campania attuerà del controlli e test rapidi, anche se per il momento non sappiamo in cosa consistono, mentre la Sardegna farà dei questionari e forse anche dei test sierologici per chi entra nella regione.

Nelle regioni del nord come: Lombardia, Trentino e Friuli la mascherina nei luoghi all’aperto è ancora obbligatoria, anche in Campania. Per gli spostamenti con i mezzi propri, se si tratta di stare in un auto con più di due persone è permesso se sono persone dello stesso nucleo familiare, se non lo sono invece si dovrà viaggiare in due, con il passeggero dietro il conducente, non accanto.

Spostarsi in tre nella stessa auto sarà possibile solo se l’auto è dotata di tre file di sedili, mentre in moto rimane l’obbligo di viaggiare soli a meno che non si trasporti un familiare.

Fonte: https://www.ilpost.it/

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.