Home News Cronaca Firenze, Avvocato colpevole di appropriazione indebita: Condannato a 8 mesi

Firenze, Avvocato colpevole di appropriazione indebita: Condannato a 8 mesi

Firenze, Avvocato colpevole di appropriazione indebita: Condannato a 8 mesi
0
0

L’Avvocato Stefano Bertini, penalista ed ex consigliere comunale di centrodestra, era stato accusato di aver sottratto l’eredità ad un suo cliente. Bertini, difeso dai colleghi Mario Taddeucci Sassolini e Luca Bisori, è stato ritenuto colpevole e condannato a 8 mesi (con sospensione condizionale della pena se verserà entro sei mesi una provvisionale di 345 mila euro).

E pensare che a Dicembre 2017 un Giudice del Tribunale di Firenze aveva rifiutato il patteggiamento a due anni e 11 mesi ritenendo la pena “incongrua“, perché troppo bassa. La pena di soli 8 mesi è stata comminata perché, secondo il giudice Barbara Bilosi, non ha dichiarato l’avvocato Bertini responsabile non di furto aggravato ma di appropriazione indebita di oltre 340 mila euro.

Tra il 2010 e il 2015 Stefano Bertini, secondo l’accusa, sarebbe riuscito a svuotare il conto di Hetti Kumara, un badante cingalese che aveva ricevuto un’eredità in titoli e in contanti di oltre 2,3 milioni di euro dal gioielliere Renato Zupo, venendo nominato suo erede universale.

Pochi mesi dopo era finito in carcere per il duplice omicidio di due connazionali che lo prendevano in giro insinuando fosse gay. L’uomo è stato in seguito trasferito nell’Opg di Montelupo e poi nella Rems di Volterra dopo essere stato dichiarato totalmente infermo di mente. La parte civile aveva chiesto un maxi risarcimento da 2.059 mila euro. Il tribunale ha disposto che la cifra sia stabilita in sede civile.

Fonte Firenze.Repubblica.it

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.