Home News Fiorentina Prandelli torna a Firenze, ecco le sue parole

Prandelli torna a Firenze, ecco le sue parole

Prandelli torna a Firenze, ecco le sue parole
0
0

Dopo l’esonero di Giuseppe Iachini torna sulla panchina della Fiorentina Cesare Prandelli. Il nuovo allenatore ha parlato oggi in conferenza stampa introducendo questa seconda avventura fiorentina: “Negli ultimi 15 anni ho sempre avuto il pensiero per la Fiorentina, penso di essere stato l’unico allenatore a fare per due anni l’abbonamento. Firenze mi ha sempre voluto bene e spero di dare tanto in questi mesi. Se si toglie il romanticismo, la vita diventa noiosa. Vivo di sentimenti e provo un amore profondo per questa società. Non ho messo nessuna condizione e mi sono messo a disposizione”:

Sul come mettere in campo la squadra, Prandelli si è così espresso: “Qualche idea ce l’ho ma voglio prima confrontarmi con i giocatori prima di fare eventualmente qualche cambio. Kouame? Non lo considero una prima punta ma più una seconda punta. Per quanto riguarda Amrabat non è un regista classico, ha qualità straordinarie e può occupare anche quella posizione davanti alla difesa. La prima cosa che ho detto a Daniele è che la Fiorentina ha un buon motore e bisogna capire perché qualcosa non è andato, ma le basi ci sono”.

Sugli obiettivi e il metodo, il nuovo allenatore viola ha alcune idee: “Non avere troppa esuberanza, iniziare con pochi principi chiari. Nel momento in cui saranno acquisiti si può lavorare per migliorare anche a livello individuale. Per i giocatori è una giornata traumatica, molti erano legati a Beppe, devo cercare di non essere troppo esuberante. Obiettivo parte sinistra? Deve essere solo una partenza, non un arrivo. Questa squadra ha ottime potenzialità e mi auguro di tirarle fuori, poi non dovremo accontentarci. In questo momento dobbiamo essere pratici senza sognare troppo, ma lavoreremo in questo senso”.

Si è parlato anche della possibilità di un ingresso di Batistuta nello staff: “Lo chiamerò dopo, non l’ho ancora sentito per questioni di fuso. Per me può essere un valore aggiunto, l’ho sempre detto anche a lui. Il suo carisma e la possibilità di essere allenati da lui può essere importante per gli attaccanti. In questo momento non è un discorso praticabile ma potrebbe esserlo più avanti”.

Fonte: violanews.com

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.