CHI SIAMO

Il terzo millennio per Teleregione Toscana

Al passo con i tempi, l’emittente ha intrapreso una strada che allarga il raggio d’azione iniziale: più che televisione, si parla perciò di lei come di una piattaforma multimediale. Dal 2017 la nuova direzione ha dato un taglio preciso a Teleregione Toscana, basandosi su contenuti soprattutto rivolti al mondo musicale ed al sociale, con particolare riguardo nei confronti di quella categorie di persone che superano diverse tipologie di difficoltà motorie.

Ma la scelta innovativa sta nel rapporto con la tecnologia: la costante presenza sui principali social media (leggasi Facebook e Twitter) è concepita come veicolo trainante della sua attività e non come un archivio in cui porre quei programmi che già sono passati sul canale televisivo. L’analisi dei risultati e degli algoritmi da cui sono generati, ha permesso di valutare come molte persone che si collegano su Teleregione Toscana, prima arrivano dai suoi canali social o da una visita al suo aggiornato sito internet www.teleregionetoscana.tv … sempre più simile ad un moderno tazebao o quotidiano telematico.

Grazie ad una serie di partnership (soprattutto i siti FirenzeWow.it e Musicalnews.com), il sito di Teleregione Toscana ha notizie fresche ogni giorno, rivolgendo il suo sguardo anche nei confronti di molte realtà (come l’A.N.T. Firenze, il fiorentino Hard Rock Cafè, la Feltrinelli Red, l’USL Centro Toscana, la Confartigianato di Firenze ..) che sono tra le più attive nell’organizzare eventi e sempre di servizio ad un vasto target di utenti.

Come testimonial, Teleregione Toscana conta su due affermati professionisti: Angela Label e Giancarlo Passarella. La prima è l’autrice e conduttrice di Ma che bontà, programma in diretta sul mondo della cucina, dove uno chef famoso cucina per l’ospite di turno, di solito proveniente dal mondo della cultura. Il secondo invece si occupa delle interviste con gli artisti famosi, curando anche le public relations dell’emittente ed il suo marketing e relativa promozione. Ma oltre a loro vi sono altri conduttori, alcuni dei quali molto giovani … a dimostrazione che l’emittente guarda al futuro, più che al suo glorioso passato.

Anche tecnicamente gli studi di Teleregione Toscana sono stati completamente rinnovati dal 2017 e la regia (dove operano Marco Coveri e Gabriele Zecchino) offre moderne soluzioni, sia hardware che software: infatti l’emittente trasmette in streaming e questo ha reso possibile ulteriormente rafforzare le varie anime della sua piattaforma multimediale.

Nel terzo millennio potete perciò contare su Teleregione Toscana, perché …lei conta su di voi!

LA NOSTRA STORIA

Teleregione Toscana nacque nel gennaio 1981 sostituendosi al Canale dei Bambini. Inizialmente gestita dai fratelli Montagni, dal 1º gennaio 1983 passò sotto la gestione del Partito Comunista Italiano.

Nel 1984 iniziarono le fortunate trasmissioni di “Succo d’arancia” e successivamente “Vernice fresca”, condotte da Carlo Conti con la partecipazione di numerosi comici toscani, tra i quali Leonardo Pieraccioni, Cristiano Militello e Giorgio Panariello.

Nel 1988 l’emittente aderisce alla syndication Cinquestelle, riducendo la quantità delle trasmissioni autoprodotte a vantaggio dei programmi del circuito nazionale. Nel 1997 viene rilevata da Francesco Di Stefano, editore di Tvr Voxson e di Europa 7. Con Teleregione (1983-1997), diretta da Claudio Abbandonati, hanno collaborato negli anni Raffaele Pisu e i suoi collaboratori per Gran Bazar, una trasmissione commerciale antesignana dei moderni “intrattenimento con shopping”, Vincenzo Macilletti che ha curato per anni trasmissioni sportive con ospiti di primo piano del Campionato di serie A, e personaggi storici del video locale come Paola Pernici (ideatrice di format commerciale ormai acquisito da quasi tutto il mondo televisivo privato) e Neva Domenici con la sua fortuna “Ragazzi di ieri”.

A Nazzareno Bisogni, insieme a Maurizio Boldrini, che fu direttore responsabile della testata giornalistica. Stefano Marcelli rf Erasmo D’Angelis (giunti nel 1985), Daniele Papi, oggi patron di SestoTv, Elena Andreini, Daniele Calieri (approdati a Teleregione nel 1983) e ad altri, va invece attribuito il difficile compito di aver portato l’informazione nel palinsesto di una TV locale (dal TG ai settimanali di approfondimento culturale, sindacale, politico, ecc.).

Determinante la collaborazione con Videostaff di Maurizio Izzo e Federico Chiesi (oggi è Aida) nella produzione di numerose trasmissioni. A Teleregione hanno fatto i loro primi passi anche Enzo Baldini e Vittorio Betti (oltre ad altri) ma anche il regista Leonardo Scucchi.

Dopo l’ottenimento della concessione da parte di Francesco di Stefano e l’avvio delle trasmissioni nazionali di Europa 7, Teleregione Toscana e le altre emittenti locali del circuito televisivo sotto passate al controllo della Media 2001 srl, società che fa capo al fratello Giuseppe. Nell’Aprile del 2014 Teleregione Toscana torna ad avere una programmazione indipendente rispolverando lo storico marchio di fine anni Ottanta e passando alla LCN 86 nel multiplex di TVR Teleitalia.

TeleRegione Toscana SRL
Sede Legale: Viale Galileo Galilei 13, 59100 Prato (PO)
Sede Operativa: Viale dei Cadorna 44, 50129 Firenze (FI)
P.IVA 02292540974

Telefono 055.4628951  |  Mail info@teleregionetoscana.tv

TeleRegione su