In cucina con Luca Pappagallo

Le chiacchiere sono un dolce tradizionale molto amato in Italia, soprattutto durante il periodo di Carnevale. In cucina con Luca Pappagallo, la serie di Food Network che ha conquistato il pubblico con le sue ricette gustose e semplici, il cuoco Luca Pappagallo ha svelato la sua versione delle chiacchiere. Oggi ti sveliamo gli ingredienti e il procedimento per prepararle.

Gli ingredienti necessari sono i seguenti:
– 500 g di farina 00
– 110 g di vino bianco
– 2 tuorli
– 1 uovo intero
– 40 g di marsala
– 30 g di burro
– 1 cucchiaio di zucchero a velo
– la scorza di 1 limone
– un pizzico di sale
– olio per friggere

Ecco il procedimento per preparare le chiacchiere:
1. In una ciotola, o nella planetaria, metti tutti gli ingredienti: la farina, le uova, lo zucchero a velo, il burro morbido a pezzetti, la scorza di limone grattugiata, il vino bianco e il marsala. Lavora gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio. Avvolgilo nella pellicola e lascialo riposare per almeno mezz’ora.
2. Stendi la pasta con l’aiuto di una sfogliatrice per la pasta all’uovo, fino ad ottenere una sfoglia sottile.
3. Ritaglia la pasta in rettangoli o altre forme a piacere. Friggili in olio caldo (a circa 170°C) fino a doratura.
4. Scola le chiacchiere su carta assorbente e, ancora calde, condiscile con zucchero semolato, zucchero a velo o del miele.

Questa deliziosa ricetta delle chiacchiere è stata proposta da Luca Pappagallo nel programma “In cucina con Luca Pappagallo” su Food Network Italia. Ricordiamo che questo articolo riporta la ricetta a scopo informativo e non è il blog o il sito ufficiale delle trasmissioni di cui trascrive le ricette.

Fonte immagine: fermo immagine da diretta Food Network

Le chiacchiere sono un dolce semplice da preparare e perfetto per coccolarsi con un po’ di dolcezza durante il periodo di Carnevale. Segui la ricetta di Luca Pappagallo e stupisci i tuoi amici e familiari con queste golose chiacchiere fatte in casa.
Continua a leggere su MediaTurkey: In cucina con Luca Pappagallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *