É sempre mezzogiorno | Ricetta trippa fritta su crema di ceci e carciofi di Gian Piero Fava

“La trippa fritta su crema di ceci e carciofi: un piatto classico della cucina romana”

La trippa fritta su crema di ceci e carciofi è un piatto classico della cucina romana che, nonostante le sue peculiarità, riesce a suscitare emozioni contrastanti tra gli amanti della gastronomia. Questa settimana, il noto chef Gian Piero Fava ha deciso di aprire il suo menu con questa deliziosa ricetta, che unisce sapori tradizionali a una presentazione moderna. Vediamo insieme come prepararla.

Per iniziare, ecco gli ingredienti necessari: 1 kg di trippa, 500 ml di latte, 100 g di farina 00, trito di rosmarino e timo, 50 g di pecorino, 1 lime, alloro, chiodi di garofano, mezzo bicchiere di aceto di mele, mezzo bicchiere di vino bianco, 1 l di olio per friggere, pepe, 400 g di ceci, 1 g di bicarbonato, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, brodo vegetale, 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino, rosmarino, timo, salvia, alloro, olio, 4 carciofi, burro chiarificato, 1 spicchio d’aglio, timo, 1 cipolla rossa e prezzemolo.

La preparazione di questo piatto richiede attenzione e pazienza, ma il risultato finale è sicuramente gratificante. Per prima cosa, aromatizziamo un po’ d’olio in un pentolino con uno spicchio d’aglio, peperoncino fresco, rosmarino e altre erbe, cipolla, e scaldiamo fino a raggiungere i 50 gradi. Questo olio aromatico verrà utilizzato successivamente.

Passiamo ora alla preparazione della crema di ceci. In una padella, mettiamo un trito di sedano, carota e cipolla con un generoso filo d’olio e facciamo soffriggere. Aggiungiamo i ceci già ammollati per una notte e scolati, il concentrato di pomodoro, copriamo con il brodo vegetale e un pizzico di bicarbonato e portiamo a cottura per circa 40-50 minuti. Una volta cotti, frulliamo più di metà dei ceci fino a ottenere una crema, e uniamoli ai ceci interi. Aggiungiamo anche l’olio aromatizzato e mescoliamo il tutto.

Passiamo ora alla preparazione della trippa. Prima di tutto, bollire la trippa in acqua, aceto, vino, chiodi di garofano, bacche di ginepro ed erbe aromatiche. Una volta cotta, scoliamola e tagliamola a pezzettoni. Mettiamola in ammollo nel latte per qualche tempo, poi scoliamola e passiamola in una miscela di farina 00 e farina di mais. Friggiamola in olio caldo e profondo fino a doratura. Scoliamola su carta assorbente e condiamola con un trito di rosmarino, sale grosso, pepe e scorza di lime.

Per accompagnare la trippa fritta, prepariamo anche i carciofi. In una padella, facciamo sciogliere abbondante burro. Posizioniamo i carciofi già puliti a testa in giù e profumiamoli con petali di cipolla ed erbe aromatiche. Copriamo con carta forno e il coperchio e lasciamo cuocere per almeno 20-30 minuti, fino a quando i carciofi saranno dorati.

Per servire il piatto, disponiamo la trippa su un letto di crema di ceci, insieme ai carciofi. Questa combinazione di sapori e consistenze renderà il piatto un vero trionfo di gusto.

Infine, ricordiamo che questo articolo non è il blog o il sito ufficiale delle trasmissioni menzionate, ma vuole essere solo un taccuino per appuntare gli ingredienti e i procedimenti delle ricette più interessanti. Le immagini delle ricette sono tratte dai siti ufficiali, streaming e social media dei programmi.

Buon appetito!
Continua a leggere su MediaTurkey: É sempre mezzogiorno | Ricetta trippa fritta su crema di ceci e carciofi di Gian Piero Fava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *